Škoda, anno da record e primo bimestre in crescita

Skoda_FabiaRecord di vendite nel 2010 e ancora prospettive di crescita per Škoda che, a distanza di 20 anni dall’ingresso in Volkswagen Group, ha già fatto registrare, nei primi due mesi dell’anno, un incremento delle vendite  pari a quasi il 25% rispetto all’anno precedente.

Nell’ambito della strategia messa a punto nel 2010, il Marchio della Freccia Alata intende raddoppiare le vendite entro il 2018, raggiungendo quota 1,5 milioni di unità. “Non vogliamo sederci sugli allori; la Škoda ha un ottimo potenziale ed è pronta per fare un ulteriore passo in avanti. Questo discorso è valido sia per le nostre attività nei diversi mercati, sia per l’ampliamento della gamma modelli” ha commentato Winfried Vahland, Direttore Finanziario della Škoda.

La Škoda sta investendo in maniera consistente nello sviluppo di nuovi prodotti e proporrà soluzioni innovative ai propri Clienti, in segmenti di mercato inediti per la Marca ceca. Un assaggio del futuro linguaggio stilistico arriva dalla design concept “VisionD”, presentata al recente Salone di Ginevra. Entro la fine dell’anno sarà poi introdotta la “City Car”, primo nuovo modello dell’offensiva Škoda.

Nel 2012 sarà poi la volta di una berlina compatta che si andrà a collocare tra la Fabia e la Octavia e rappresenterà un nuovo modello di grandi volumi per la Škoda. Tutti i nuovi prodotti continueranno a incarnare nel migliore dei modi il claim “simply clever”: vetture pratiche, con un’offerta di spazio ottimale e contraddistinte da un eccellente rapporto qualità/prezzo.

Come dicevamo la Škoda ha gettato basi solide per la propria strategia, chiudendo il 2010 con un nuovo record di vendita: 762.600 unità. In quasi tutti i mercati, la Škoda è cresciuta e ha guadagnato quota di mercato. Lo sviluppo più significativo ha riguardato i Paesi asiatici, con un +48%. In Repubblica Ceca, la Škoda ha rafforzato la propria leadership conquistando una quota di mercato di oltre il 34%. Nei territori dell’Europa Orientale, le consegne sono incrementate del 22%, mentre un leggero calo, causato dalla cessazione dei contributi da parte dei Governi dei singoli Stati, è stato registrato nei mercati dell’Europa Occidentale.
Nel 2010, il modello più venduto a livello mondiale è stato la Octavia, con 350.000 unità.

Anche i dati finanziari sono decisamente positivi: il fatturato è incrementato del 22,4% toccando gli 8,692 miliardi di Euro. L’utile operativo è più che raddoppiato rispetto all’anno precedente, con 447 milioni di Euro. La liquidità netta è significativamente migliorata e ha raggiunto quota 1,605 miliardi di Euro, mentre l’utile ante imposte si è attestato a 418 milioni di Euro.

Lascia un commento

Videos, Slideshows and Podcasts by Cincopa Wordpress Plugin